E’ giunta alla V edizione “Il cineforum del dottor Freud”, rassegna cinematografica sui rapporti tra cinema, psichiatria e psicoanalisi, ideata da Ignazio Senatore, psichiatra e critico cinematografico.

Cinque “piccoli” film “invisibili”, seppelliti dalla polvere, caduti troppo precocemente nell’oblio, che ti entrano dritto nel cuore e ti lasciano senza respiro. Registi “minori”, a cui nessuno dedica una retrospettiva, ma che hanno fatto grande la Storia del Cinema. Cineasti ribelli, irregolari, clandestini che sanno muovere la macchina da presa con tocco sapiente, ruvido ed essenziale. Cinque film riproposti ai giorni nostri per “decongestionare” lo sguardo dello spettatore, aiutarlo a riflettere ed arricchire il suo immaginario.

Ha aperto la rassegna l’11 novembre La spettatrice di Paolo Franchi (2004) con Barbora Bobulova che narra di Valeria, spettatrice della vita e “cuore in inverno”, innamorata del suo dirimpettaio. Ospite d’onore della serata è Andrea Renzi, il protagonista del film.

Poi è stata la volta de Giorno per giorno disperatamente di Alfredo Giannetti (1961), film “disperato” sulla condizione di un “matto” (Tomas Milian), incapace di arginare deliri ed ossessioni. Ed ancora diLars e una ragazza tutta sua di Craig Gillespie (2007) con Ryan Gosling ed Emily Mortimer,un film dai toni ovattati, ambientato in un gelido paesino del Wisconsin, che narra del timido ed introverso protagonista che s’innamora di una “real doll”. Il 18 è in programma The truth about Emanuel di Francesca Gregorini (2013) con Kaya Scadelario e Jessica Biel, pellicola che narra,con affilata precisione, l’incontro tra due donne, unite da un palpitante destino.Chiuderà la rassegna Ossidiana di Silvana Maja (2007), storia vivida e pulsante, incentrata sulla tragica figura di Maria Palliggiano, pittrice napoletana, moglie di Emilio Notte, con Teresa Saponangelo e Renato Carpentieri.

Le pellicole saranno proiettate alle ore 20.45nell’Ex Asilo Filangieri, in  Vico Mattei 5 (nei pressi di San Gregorio Armeno), in collaborazione con l’Associazione Culturale “La città del Sole” ed il “Comitato di lotta per la Salute  Mentale”. L’ingresso è gratuito, fino ad esaurimento posti. Info: www.cinemaepsicoanalisi.com

.

 

 

 

Commenti

commenti