L’Associazione “L’Oro di Capri” insignita di un nuovo prestigioso riconoscimento: Il premio Capri S. Michele, nella menzione speciale “Impegno per l’isola”. La motivazione della scelta che premia il lavoro degli olivicoltori riguarda: “la tutela e la salvaguardia degli ulivi” portata avanti dall’ Associazione anacaprese.

La cerimonia di proclamazione avrà luogo sabato 30 Settembre alle 18.00 nella sala Auditorium di Anacapri. Il traguardo arriva proprio a pochi giorni dalla cerimonia che ha visto Anacapri entrare nella rete delle Città dell’Olio. In questi giorni le attività dell’Associazione sono in grande fervore perchè puntuale come ogni inizio autunno è partita la raccolta delle olive ad Anacapri. La procedura è iniziata nell’area costiera dei fortini di Pino, Orrico e Mesola, comprendenti tutta la fascia costiera che va dal Faro alla Grotta Azzurra. Quest’anno per sensibilizzare le giovani generazioni ad un passaggio così importante del ciclo produttivo dell’olio, i soci dell’ “Oro di Capri” hanno invitato un gruppo di alunni delle seconde medie dell’Istituto Comprensivo V. Gemito di Anacapri. I ragazzi, che avevano già partecipato ad altre fasi del ciclo produttivo come la piantumazione di arbusti della macchia Mediterranea, sono giunti in orario extrascolastico nella zona di Orrico ed hanno preso parte alla raccolta, muniti di un semplice rastrello. A guidarli alla scoperta delle tecniche e delle fasi della raccolta il presidente dell’Associazione “l’Oro di Capri” Pierluigi Della Femmina, il vice presidente Vincenzo Torelli e l’agronomo Carlo Lelj Garolla, che hanno illustrato e dimostrato le procedure di raccolta. Quest’anno, a detta degli olivicoltori, si auspica una buona annata nonostante il caldo torrido estivo, dato che gli uliveti erano fortunatamente tutti dotati di un buon impianto di irrigazione. Nei prossimi giorni la raccolta proseguirà anche nelle zone più alte come quelle della Guardia e dell’area sottostante il Cesare Augustus. Mentre gli studenti procedevano con la raccolta manuale nel frattempo nell’area continuava il lavoro costante degli appassionati olivicoltori di Anacapri attraverso l’utilizzo di alcuni macchinari.

Al termine della giornata tra gli uliveti i soci dell'”Oro di Capri” hanno offerto una degustazione ai ragazzi fatta di pane condito con il prezioso olio e di biscotti di zucca e carrube, preparati secondo le antiche ricette anacapresi.

Commenti

commenti