Napoli capitale dell’equitazione dal 15 al 17 maggio. Il Concorso Ippico Nazionale a 6 stelle – memorial Giovanni Naldi – riporterà dopo molti anni sui campi e nelle strutture della Sne, la Scuola Napoletana di Equitazione, cavalli
e cavalieri italiani ma anche internazionali, che parteciperanno ad invito alle gare a ostacoli e alle tante manifestazioni collaterali organizzate per animare il concorso e per festeggiare l’importante ricorrenza dei 75 anni dalla fondazione della Scuola Napoletana di Equitazione, dove accanto a questa manifestazione si sta lavorando con il nuovo consiglio ed i soci per ampliare sempre più le attività culturali oltre che sportive, anche per i bambini.

Il concorso ricorderà la figura dell’ingegnere Giovanni Naldi, imprenditore alberghiero italiano e Cavaliere del lavoro oltre che grande appassionato di equitazione, cavaliere e socio fondatore della Sne. Previsto un montepremi di 50mila euro.

La Sne si sta preparando a questo importante avvenimento sportivo e sociale con grande attenzione, coinvolgendo al fianco della famiglia Naldi altre diverse figure di partner che, a vario titolo, partecipano all’evento.

Partner tecnico del concorso è, infatti, Arezzo Equestrian Centre, una delle migliori strutture agonistiche italiane, che vanta l’organizzazione di alcuni tra i più importanti concorsi ippici nazionali e internazionali degli ultimi anni.
L’evento, che gode del patrocinio del Comune di Napoli, sarà ospitato dalla Scuola Napoletana di Equitazione presieduta dall’avvocato Riccardo Morelli, vicepresidente il dottor Salvatore Naldi e costituirà un eccezionale evento sportivo ed aggregativo, tra sfilate di moda, brunch, aperitivi e momenti di richiamo in corso di definizione. Già sono iniziati i lavori al campo verde di gara, con l’impegno e la supervisione del toscano Maurizio Serboli titolare di GreenGrass.
Napoli sarà la capitale dell’equitazione con cavalieri del calibro di Moneta e Moyerson che riusciranno ad attrarre appassionati e semplici curiosi che vorranno trascorrere un week end in città. Inaugurata nel 1940 dal re Vittorio Emanuele III e che nel 1947 ricevette dal Coni la stella d’argento al merito sportivo, la Scuola Napoletana di Equitazione dispone di tre maneggi in sabbia, uno in erba e uno coperto.

Info: www.scuolanapoletanaequitazione.com

Commenti

commenti