Isa Danieli racconta Eduardo: la significativa ed appassionata testimonianza dell’attrice in un intreccio di ricordi e testi a De Filippo, grande maestro di arte e di vita. Giovedì 30 ottobre ore 17 la Biblioteca Nazionale di Napoli , a trent’anni dalla scomparsa, con la partecipazione di Francesco Canessa e Francesco Somma, rende omaggio ad un autore straordinario che ha contribuito a determinare la storia culturale e teatrale del novecento. L’incontro è l’ ideale prosecuzione della mostra allestita dalla biblioteca napoletana ( in corso fino all’8 novembre) per ricordare Eduardo che sta riscuotendo enorme successo di pubblico e che Luca De Filippo ha voluto visitare in forma privata venerdì scorso . Il materiale in esposizione proviene dall’ Archivio De Filippo, (di proprietà della Fondazione De Filippo) trasferito da marzo alla Biblioteca Nazionale di Napoli proprio per volontà degli eredi in particolare del figlio Luca e in fase di sistemazione presso la sezione di Arti e Spettacolo, Lucchesi Palli, per oltre trent’anni diretta da Salvatore Di Giacomo, il poeta preferito, l’autore teatrale degli anni giovanili dello stesso Eduardo.

Questa è una delle tante iniziative in programma a Napoli da mesi per ricordare la figura del grande ed unico Eduardo. Sabato, 1 novembre, il Comune di Napoli ha in programma una conferenza stampa per presentare una serie di iniziative con Nino Daniele, assessore alla Cultura Comune di Napoli, Luca De Filippo e Luca De Fusco.

Commenti

commenti