Vi immaginate Dante a giocare con uno dei videogiochi di ultimissima generazione? Non tutti lo immaginano. Ma con un po’ di fantasia lo si potrebbe fare. A 750 anni dalla sua nascita, il Sommo Poeta è nato tra i 22 maggio ed il 13 giugno del 1265 a Firenze, la Federico II una delle massime istituzioni universitarie italiane, dedica a Dante un ciclo di incontri per un confronto sull’opera di Dante e sulla sua attualità, scoprendo la penetrazione del poema nella poesia contemporanea, nel mondo cinematografico, addirittura nell’ambito dei videogiochi e insomma in tutta la cultura del Novecento.

 Prendono il via le attività di F2 Cultura dedicate al Centenario dantesco. Il primo incontro vedrà protagonista il professore Enrico Malato, emerito di Letteratura italiana dell’Ateneo federiciano e tra i massimi studiosi di Dante, impegnato nella realizzazione di un nuovo commento alla Divina Commedia, nell’ambito di una Nuova Edizione Commentata delle Opere di Dante.

L’iniziativa si articola in cinque incontri, da gennaio a maggio, e si realizza in stretta collaborazione con il mondo della scuola.

L’appuntamento del 15 gennaio si tiene presso l’Aula Magna storica del Liceo Genovesi, in piazza del Gesù, a Napoli, alle ore 16. Saranno presenti il Rettore dell’Ateneo federiciano, Gaetano Manfredi, il Prorettore, Arturo De Vivo, e il Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale, Luisa Franzese.

F2 Cultura, il progetto culturale che la Federico II propone alla cittadinanza e alle scuole, dà il via ad altre due iniziative. Al via, inoltre, il ciclo di proiezioni ‘Cosa accadeva 100 anni fa: La Grande Guerra sul grande schermo’.

Venerdì 16 gennaio, invece, in occasione del Centenario della Prima guerra mondiale, nell’ambito delle iniziative di F2Cultura, l’Università organizza il Cineforum “La Grande Guerra sul grande schermo”.

L’iniziativa è aperta alla città.

Il Cineforum si articola in 5 incontri, da gennaio a maggio, dedicati a 5 grandi film che hanno rappresentato la vicenda bellica a partire da diversi punti di vista e mettendo in scena i diversi fronti di guerra (quello italiano, quello francese, quello tedesco) e l’impegno dei diversi eserciti (francese, inglese, americano, tedesco, austriaco, italiano).

Un’occasione importante per riflettere sulla tragedia europea e sul lascito di un’esperienza fondamentale per la politica e la cultura del Novecento.

Il primo film è il celebre ‘Orizzonti di gloria’ del maestro Stanley Kubrick, interpretato da uno strepitoso Kirk Douglas.

La proiezione sarà introdotta dal professore Corrado Calenda e si terrà al Cinema Academy Astra, in via Mezzocannone, 109, a Napoli, venerdì 16 gennaio 2015 alle 18.30.

 

 

 

 

Commenti

commenti