Damien Rice si esibirà per la prima volta a Napoli il 19 maggio al Teatro Acacia di Napoli per un concerto focalizzato sul lancio del progetto “Breath” dello street artist spagnolo Escif, che creerà una batteria vivente sul fianco di una montagna brulla, il Monte Olivella (Cilento). La vendita dei biglietti del concerto (SOLD OUT), così come un crowdfunding, sosterranno economicamente il progetto.

 
Breath ha l’obiettivo di riforestare l’Olivella, una montagna alta 1.000 metri, che ha subito una deforestazione parziale che ancora oggi causa inondazioni nelle aree circostanti. L’installazione prevede la piantumazione di 5.000 alberi sulla montagna. La visione di Escif è di realizzare un enorme disegno organico di una batteria, che simboleggia il rinnovamento e la rigenerazione di se stessa. Dal mare alle città circostanti, la visibilità del disegno mostrerà la ciclicità delle stagioni, espressa attraverso i colori cangianti e la presenza o l’assenza delle foglie. È un monito a tutti che la natura, proprio come le batterie del telefono, ha bisogno di una ricarica per funzionare correttamente.
 
Damien Rice ed Escif hanno collaborato di recente alla creazione dei disegni utilizzati per la copertina ed il booklet dell’ultimo album di Damien Rice, “My Favourite Faded Fantasy”.

Commenti

commenti