Dai Girolamini al teatro romano Caserta, al Polo museale i magnifici 5

Al Polo museale della CAMPANIA sono aggiunti: il Complesso dei Girolamini – Napoli; il Museo Archeologico dell’antica Capua e Mitreo – Santa Maria Capua Vetere (Caserta); il Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano (Salerno); il Museo Archeologico Territoriale della penisola sorrentina “Georges Vallet” – Piano di Sorrento (Napoli); il Teatro romano di Teanum Sidicinum – Teano (Caserta).

Questa mattina il Ministro Franceschini, insieme con il decreto di riorganizzazione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo – annunciato nel corso della cerimonia di avvio di ‘Mantova Capitale italiana della Cultura 2016’ alla presenza del presidente del consiglio, Matteo Renzi – ha firmato un decreto che amplia la mappa dei musei e dei luoghi della cultura affidati alla gestione dei Poli museali regionali.

Ecco l’elenco dei siti che vanno ad arricchire l’offerta culturale promossa dai Poli museali regionali del MIBACT.

. Al Polo museale del PIEMONTE è aggiunta l'Abbazia di Fruttuaria – San Benigno Canavese (Torino).
. Al Polo museale dell’EMILIA ROMAGNA sono aggiunti il MAF – Museo archeologico di Forlimpopoli (Forlì-Cesena); il Museo Nazionale etrusco – Marzabotto (Bologna).
. Al Polo museale della TOSCANA sono aggiunti: la Cappella del Taja nel Palazzo ex Barabesi – Siena, la Chiesa del Santuccio – Siena, la Chiesa di Santa Maria delle nevi – Siena; il “Museo Archeologico Nazionale di Chiusi (Siena); il Museo Archeologico Nazionale di Cosa – Ansedonia (Grosseto); Palazzo Chigi Piccolomini alla Postierla – Siena; Villa Brandi – Vignano (Siena).
. Al Polo museale delle MARCHE sono aggiunti: l'Antiquarium Statale – Numana (Ancona), il Museo Archeologico Statale – Arcevia (Ancona).
. Al Polo museale del LAZIO sono aggiunti: il Castello di Giulio II - Roma; il Museo Archeologico di Vulci (Viterbo); il Museo Archeologico Nazionale – Formia (Latina); il Museo Archeologico Nazionale – Tarquinia (Viterbo); il Museo Archeologico Nazionale – Tuscania (Viterbo); il Museo archeologico nazionale -“G.Carettoni” e l'area archeologica di Casinum - Cassino (Frosinone).
. Al Polo museale dell’ABRUZZO sono aggiunti: l'Abbazia di San Giovanni in Venere – Fossacesia (Chieti); il Castello Piccolomini – Celano (L’Aquila); la Chiesa di San Bernardino – L’Aquila.
. Al Polo museale del MOLISE sono aggiunti: il Museo Archeologico di Santa Maria delle Monache – Isernia; il Museo della città e del territorio – Sepino (Campobasso).
. Al Polo museale della PUGLIA sono aggiunti: l'Antiquarium e la zona archeologica di Canne della Battaglia (Barletta); il Chiostro del Convento di San Domenico – Taranto.
. Al Polo museale della BASILICATA sono aggiunti: il Castello di Lagopesole – Avigliano (Potenza); la Chiesa del Cristo flagellato ed ex ospedale di San Rocco – Matera; il Palazzo De Lieto - Maratea (Potenza).
. Al Polo museale della CALABRIA sono aggiunti: il Complesso Monumentale di San Domenico – Lamezia Terme (Catanzaro); il Museo Archeologico e Antiquarium “Archeoderi” – Bova Marina (Reggio Calabria); il Museo Archeologico di Metauros – Gioia Tauro (Reggio Calabria); il Museo Archeologico Nazionale di Amendolara; il Museo Archeologico Lametino – Lamezia Terme (Catanzaro); il Museo del Risorgimento – Catanzaro.
. Al Polo mussale della SARDEGNA sono aggiunti: l'Ex Regio Museo Archeologico – Cagliari; lo Spazio Museale di San Pancrazio – Cagliari; gli Uffici e spazi di Porta Cristina – Cagliari.

Commenti

commenti