Cuochi d’Italia a Napoli

Sarà Napoli ad ospitare il 29° Congresso Nazionale della Federazione Italiana Cuochi, massimo organismo di rappresentanza della categoria. La Campania, che per la prima volta in assoluto accoglierà l’evento, ha ottenuto il consenso unanime dell’Assemblea dei Delegati della Federcuochi che si è tenuta a Treviso. Un risultato frutto del primo lavoro sinergico di impostazione della candidatura realizzato dall’Unione Regionale Cuochi della Campania e dal Comune di Napoli Assessorato alla Cultura e al Turismo. A novembre 2017 la città, ma anche i siti più belli della regione, saranno invasi, quindi, da centinaia e centinaia di cuochi provenienti non solo da tutta Italia ma anche da altre nazioni. Tutte di prestigio le location individuate, grazie all’impegno assicurato dal Comune di Napoli Assessorato alla Cultura e al Turismo, tra cui il Museo Ferroviario di Pietrarsa, il Museo Archeologico, il Convento di San Domenico Maggiore e Castel dell’Ovo ove si svolgerà la cerimonia di apertura.

“E’ questa”, ha dichiarato l’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli Nino Daniele, “una bella ed entusiasmante vittoria della nostra attivissima e creativa associazione regionale dei cuochi. Stiamo costruendo un’alta bella collaborazione, che esalta le tradizioni di Napoli, capitale di una raffinata storia di alta cucina: grazie all’impegno in sinergia la Città avrà una nuova importante occasione per mettersi in vetrina, attraverso la sua straordinaria enogastronomia e l’alta professionalità dei cuochi italiani e campani”.

“Il consenso unanime giunto sulla candidatura di Napoli è per noi un motivo di vanto ma anche, nello stesso tempo, di grande responsabilità. Il congresso nazionale si articolerò su  quattro giornate, ma è previsto anche un post congresso – spiega il Presidente dell’Unione Regionale Cuochi Luigi Vitiello – In questo lasso di tempo daremo vita ad un confronto fra attori della filiera ristorativa e alimentare, rappresentanti delle istituzioni interessate, giornalisti ed enti, per delineare insieme e da diverse prospettive il futuro del settore nei prossimi decenni. Ovviamente si discuterà delle nuove tendenze della cucina, del valore socio/economico della figura del cuoco che interpreta oggi un ruolo davvero strategico a sostegno dell’indotto derivante dalla promozione e produzione agroalimentare. I numeri del precedente congresso ben raccontano cosa si prospetta per la città di Napoli e l’intera Regione Campania. I visitatori, che a Firenze lo scorso anno sono stati numerosissimi, potranno accedere all’evento e potranno incontrare oltre 1.500 cuochi, di cui tanti stellati; centinaia di aziende dell’eccellenza agroalimentare campana (dalle vitivinicole al beverage per finire al food). Sono previste oltre 30 ore di cooking show con i migliori cuochi italiani; circa 100 sommelier faranno degustare le migliori etichette di vino e ancora dibattiti, convegni e approfondimenti per avvicinare il consumatore al mondo dell’agroalimentare campano ma anche italiano. Sarà un Congresso Nazionale con le porte aperte pubblico, con un programma ricco di eventi, master, incontri con le Istituzioni, con i produttori agroalimentari, con produttori di vino, ristoratori, sommelier, barman ed altri attori del mondo dell’offerta enogastronomica italiana e internazionale. Nei giorni della manifestazione saranno in programma oltre 20 eventi convegnistici, altrettanti appuntamenti promossi dalla Federazione Italiana Cuochi con i cooking show di cuochi stellati, presentazioni di libri e incontri monotematici sul futuro del settore. Oltre ai sommelier saranno presenti anche i Barman per raccontare i segreti di una professione in continua evoluzione”.

La Federazione Italiana Cuochi è un organismo giuridicamente riconosciuto che dal 1979 rappresenta sul territorio nazionale i cuochi e coloro che si dedicano all’attività culinaria professionale. Vanta in Italia “96 Associazioni Provinciali e Territoriali”, “20 Unioni Regionali” e la rappresentanza di alcune importanti “Delegazioni Estere”, annoverando ogni anno fra i propri iscritti circa 16.000 associati fra cuochi professionisti, chef patron, docenti e allievi degli Istituti Professionali Alberghieri. È l’unico ente associativo di professionisti riconosciuto dalla “World Association of Cooks Societies” (WACS), alla quale aderiscono 96 associazioni nazionali dei cinque continenti. Il Congresso nazionale della Federazione Italiana Cuochi è un evento che ha cadenza biennale e rappresenta un momento di incontro della categoria per discutere e confrontarsi con altri soggetti della filiera alimentare e ristorativa su temi quali la professione, la formazione e le linee di tendenza del settore culinario italiano.

 

 

 

Commenti

commenti