Da oggi e per tutto il fine settimana, riflettori puntati sul capoluogo di Terra di Lavoro per la prima edizione sperimentale del “Trofeo CONI”, manifestazione sportiva  rivolta alle ASD (Associazioni Sportive Dilettantistiche) ed agli atleti agli under 14 il cui obiettivo è  mettere in moto fra i giovani la cultura sportiva e di conseguenza anche quella alimentare.

Una gran bella opportunità per Caserta per essere valorizzata ed occupare le prime pagine non per i roghi tossici o per il degrado della Reggia ma per le sue bellezze monumentali come la Reggia, il Belvedere di San Leucio, il parco Reale con il suo “Giardino inglese”, la Flora,  il museo delle Cavallerizze, Casertavecchia, e l’acquedotto Carolino.

 Parteciperanno all’evento 19 Comitati Regionali, 30 discipline sportive,2000 atleti, 300 fra accompagnatori e tecnici, oltre 200 i Dirigenti del CONI.

La Città di Caserta per quattro  giorni sarà la capitale dello sport e la Regione Campania sarà  pilota per le eccellenze nello sport.

Almeno trenta gli impianti sportivi coinvolti ma, come è facile immaginare, la Reggia, i campetti di fronte al monumento, i giardini della Flora e il Museo delle Cavallerizze saranno le location principali.

La cerimonia di inaugurazione avrà  come tema le eccellenze culturali ed artistiche della città. Protagonisti, ripresi dalle telecamere di SKY,  le eccellenze dello sport nelle varie discipline che hanno vinto medaglie. La cerimonia si preannuncia spettacolare con effetti speciali e fuochi d’artificio.

Il villaggio dello sport si inaugurerà oggi nei Giardini della Flora, dove si svolgeranno attività di promozione della pratica sportiva e dove è stata allestita  una mostra fotografica dei campioni del passato.

La mascotte, tipica delle grandi manifestazioni sportive, è un coniglietto battezzato “NICO”, che è, poi, l’acronimo di CONI e sicuramente oltre a  fare la felicità di tutti i bambini. sarà un elemento che ancor più manterrà vivo il ricordo di un evento che non ha eguali in Italia.

Insomma, occhi puntati su Caserta, invasa da sportivi provenienti da tutta Italia e dal gotha della Dirigenza Sportiva. Un gran numero di visitatori  ci si augura, apporteranno con la loro presenza significativi benefici all’economia legata al turismo ed al commercio, e inevitabilmente produrranno  anche positivi contraccolpi all’immagine del territorio, grazie alla visita prevista ai beni culturali.

Particolarmente entusiasta  il sindaco di Caserta Pio Del Gaudio: “lo sport è una delle realtà positive della nostra città e rappresenta anche un significativo traino nei confronti di altri comparti come l’economia, l’immagine, e i momenti di aggregazione dei giovani”.

 

.

 

Commenti

commenti