carlo-di-borboneCarlo di Borbone viaggio nelle sue vite

A 300 anni dalla nascita di Carlo di Borbone Napoli e Caserta ricordano il sovrano. Una tre giorni di incontri scientifici con un  convegno Internazionale “Le vite di Carlo di Borbone. Napoli, Spagna e America” che prende il via il 3 novembre 2016 ore 9.30 Reggia di Caserta, Cappella Palatina a seguire il 4 novembre 2016 ore 9.00 Napoli, Gallerie d’italia-Palazzo Zevallos di Stigliano; ore 15.30 Palazzo Reale di Napoli e per chiudere il 5 novembre 2016 ore 9.30 Napoli, Museo Archeologico Nazionale; ore 15.00 Biblioteca Nazionale.

E’ un viaggio nei grandi progetti del sovrano Borbone, nella sua lungimiranza nel creare uno stato unico e straordinario. Un viaggio che prende il via dalla Cappella Palatina della Reggia di Caserta con ROSANNA CIOFFI, Presidente Comitato per il Tricentenario della nascita di Carlo di Borbone  e MAURO FELICORI – , Direttore della Reggia di Caserta e JUAN ROMO, Rettore dell’Università Carlos III di Madrid. In questa giornata si parlerà delle grandi opere architettoniche volute da Carlo ed affidate a Luigi Vanvitelli e del ruolo di Elisabetta Farnese  nella vita del figlio. Conclude la giornata un concerto a cura del Centro di Musica Antica Pietà  de’ Turchini – Teatrino di Corte.

Da Caserta a Napoli dove alle Gallerie Palazzo Zevallos di Stigliano il focus sarà su Napoli e la Spagna con un approfondimento sull’economia nel regno di Carlo. Le arti saranno altre protagoniste della tre giorni con interventi scientifici su Ori, argenti e coralli al tempo di Carlo e sulla Musica e teatro a Napoli nell’epoca di Carlo di Borbone con una tappa a Palazzo reale di Napoli e la messa in scena al San Carlo, il 5 novembre, della prima opera andata in scena al San Carlo, l’Achille in Sciro, altro grande progetto del sovrano.

 Il percorso si concluderà il 5 novembre tra il MANN e la Biblioteca nazionale di Napoli, tappe del volto archeologico dell’epoca di Carlo di Borbone. Dall’avvio degli scavi archeologici a Pompei ed Ercolano all’arrivo della raccolta farnesiana a Napoli. Sono i luoghi dove oggi sono custoditi ed esposti gran parte degli oggetti rinvenuti durante gli scavi archeologici voluti da Carlo, MANN, e raccolte librarie ed altro.

Commenti

commenti