Capri, Hollywood omaggio a Luca De Filippo, ad un mese  esatto dalla scomparsa,  aprendo il 27 dicembre il programma ufficiale con una proiezione speciale del film ‘Sabato, domenica e lunedì’ di Lina Wertmueller  tratto dalla celebre commedia di Eduardo. “Per volontà di Lina, nostro presidente  onorario e di tutto l’Istituto Capri nel Mondo ricorderemo Luca, la sua arte e la sua umanità, con il coinvolgimento dei giovani dell’isola, al centro Congressi di Capri, alle ore 11:00, prima che la nostra festa per il ventennale abbia inizio con l’assegnazione del Peace Award alla Banda della Marina Militare Italiana” – annuncia Pascal Vicedomini. Nel cast del film del 1990 che Luca interpreta con Sofia Loren anche Luciano de Crescenzo, Pupella Maggio, Lucio Amelio, Mario Scarpetta, Isa Danieli.

Saranno numerosi gli artisti napoletani protagonisti delle performance musicali più attese, a cominciare da Edoardo Bennato. Sul palco anche Lucariello e Finizio. Il Telegatto speciale di Sorrisi e Canzoni TV è stato assegnato ad Alessandro Siani per il film di maggior successo dell’ultima stagione, “Si accettano miracoli”.

Capri, Hollywood – The International Film Festival giunge al traguardo dei venti anni e li celebra con un’edizione di elevata qualità, confermandosi la grandiosa festa del cinema internazionale che, nel cuore dell’inverno, coinvolge il gotha del grande schermo sul palcoscenico dell’Isola azzurra. L’evento, che –com’è ormai tradizione – inaugura la stagione delle premiazioni globali, a cominciare dai Golden Globes fino agli Oscar, propone un eccezionale cartellone di film scelti tra i migliori titoli internazionali ed italiani, tra anteprime e rassegne, per la gioia del pubblico, cui sarà consentito gratuitamente l’accesso nelle sale di Capri ed Anacapri.

Capri, Hollywood, è organizzato e prodotto dall’Istituto Capri nel Mondo, con il sostegno del Ministero per i Beni e per le Attività Culturali e Turismo (Dg Cinema), e della Regione Campania (Assessorato per il Turismo).

Presidente onorario è Lina Wertmuller. Chairman della ventesima edizione è il regista danese Bille August, premio Oscar e vincitore per ben due volte della Palma d’oro.  L’autore danese è in procinto di dirigere due storie ‘italiane’: quelle del musicista veneziano Antonio Vivaldi e il biopic dello stilista Gianni Versace con Antonio Banderas, progetto annunciato insieme al divo spagnolo all’Ischia Global Fest, nel luglio scorso.

“Sono entusiasta e onorato di essere il presidente del ventennale di Capri Hollywood, che considero uno degli appuntamenti strategici nella corsa agli Awards” – dice August – ”Un festival davvero speciale e diverso da tutti gli altri, per l’accoglienza e il calore di un’isola magnifica e per la possibilità di scambiare, in un’atmosfera magica, idee e pensieri con colleghi e grandi artisti provenienti da tutto il mondo”.

         L’edizione del ventennale è dedicata al mito di Brigitte Bardot, con la proiezione speciale del film “Il disprezzo” di Jean Luc Godard, una mostra alla Casa Rossa di Anacapri, curata da Mariano della Corte e con l’apporto di diversi “artisti” in omaggio alla “diva” francese, che ha amato l’Isola azzurra incontrandone e diffondendone lo stile.

Madrina della XX edizione è l’attrice piemontese Valentina Reggio, rivelazione del film Io che amo solo te di Marco Ponti dal libro di Luca Bianchini. Ad inaugurare ufficialmente la kermesse il 27 dicembre, nella piazzetta di Capri, sarà la Banda della Marina Militare Italiana, a cui è stato assegnato il Capri Peace Award.

Nello stesso giorno, alle ore 11, al Centro Congressi di Capri, omaggio a Luca de Filippo, a un mese dalla scomparsa, con la proiezione speciale del film ‘Sabato, domenica e lunedì’ di Lina Wertmuller, tratto dalla commedia di Eduardo.           

I PREMIATI – I prestigiosi ‘Legend award’, massimo riconoscimento di Capri, Hollywood, sono stati assegnati al regista irlandese Jim Sheridan (candidato sei volte all’Oscar e autore di capolavori come ‘Nel nome del padre’ e ‘Il mio piede sinistro’). All’editor italiano Pietro Scalia ancora una volta in corsa per l’Oscar con The Martian. E alla costumista inglese, Sandy Powell, dopo nove candidature favorita per il quarto Oscar, grazie alle creazioni per il film “Cenerentola” di Kenneth Branagh e “Carol” di Todd Haynes; di questo saranno esposti nella Certosa due costumi, uno di Cate Blanchet e uno di Rooney Mara. Nell’albo d’oro del Capri Legend Award figurano -tra gli altri- Samuel L. Jackson, Sir Ben Kingsley, John Malkovich, Dannis Hopper, Claude Lelouch, Nikita Mikhalkov, Marco Bellocchio e Dante Ferretti.

Due giovani e lanciatissimi protagonisti del cinema mondiale saranno tra le stelle di Capri: la californiana Brie Larson, 26enne attrice e cantautrice (in corsa per l’Oscar per ‘Room’) riceverà il Capri Award come attrice dell’anno.   L’attore belga Matthias Schoenaerts è la ‘rivelazione dell’anno’ per ‘The Danish Girl’ di Hooper e Bigger Splash di Guadagnino. Premio che verrà consegnato per la seconda volta anche a Riccardo Scamarcio.

Il regista americano Cary Fukunaga ritirerà il Social Award per ‘Beasts of no Nation’.

Tra gli ospiti internazionali, lo sceneggiatore Premio Oscar Bobby Moresco (Crash), il regista inglese Michael Radford e il regista indiano Shekhar Kapur. 

Nutrita anche la rappresentanza del cinema italiano con i registi  Giulio Ricciarelli, Giuseppe M. Gaudino, Guido Chiesa, Marco Ponti, Massimiliano Bruno, Riccardo Milani e Mimmo Calopresti,. E gli attori: Paola Cortellesi (Capri award attrice italiana dell’anno), Paolo Ruffini, Alessandro Cremona (Exploit Award per ‘Spectre’), Marco Giallini, Alessandro Siani, Francesco Pannofino, Giulia Elettra Gorietti, Giulio Berruti, Ciro Petrone, Maria Pia Calzone, Marco Leonardi, Federico R. Rossi. 

Attesi anche Francesco Facchinetti, Luca Bianchini e tanti affezionati del festival come lo scenografo Premio Oscar Gianni Quaranta, Franco Nero, Enrico Vanzina, Andrea Purgatori, il “padrone di casa” Peppino di Capri e la modella greca Ria Antoniou. 

Inoltre, Tv Sorrisi e Canzoni, media partner della manifestazione, premierà con un Telegatto speciale il film italiano più amato del 2015: Si accettano miracoli di Alessandro Siani.

I Premi speciali ‘Friends of Capri – Teodorico Boniello Award saranno assegnati a Veronica De Laurentiis, Andrea Griminelli, Barbara D’Urso e Rosanna Mani.

La Musica – Per la sezione musicale, è stato assegnato il ‘Capri Award’ al pianista e compositore Giovanni Allevi e al cantautore partenopeo Gigi Finizio. Tra gli altri protagonisti di performance Edoardo Bennato, l’israeliana Noa, l’americana Nicole Slack Jones e ancora Mario Lavezzi, Derorah Iurato, Ylenia Lucisano, Lucariello, Guido Lembo e la house band di Agostino Penna.

I FILM – Film d’apertura è JOY, l’ultima opera di David O. Russell  con Jennifer Lawrence, Robert De Niro Bradley Cooper, che uscirà anche in Italia il 28 gennaio. Il 31 dicembre sarà presentato un altro attesissimo titolo della stagione 2016: STEVE JOBS di Danny Boyle con Michael Fassbender.

Tra le altre anteprime italiane: LOVE & MERCY (Lionsgate) di Bill Pohland con Elizabeth Banks, Paul Dano e John Cusack: un’opera sulla vita di Brian Wilson, leader della leggendaria band The Beach Boys; MACBETH (The Weinstein Co) di Justin Kurzel con gli straordinari Michael Fassbender e Marion Cotillard, film di Capodanno (in uscita il 5 gennaio);  SEPTEMBERS OF SHIRAZ di Wayne Blair, sulla rivoluzione iraniana, protagonisti Adrien Brody e Salma Hayek (Nu Image / Ambi Pictures; l’italo-tedesco IL LABIRINTO DEL SILENZIO di Giulio Ricciarelli entrato nella short list degli Oscars 2016; il tedesco THE PEOPLE Vs FRITZ BAUER  di Lars Kraume,  sulla caccia ai criminali nazisti. Tra le proiezioni speciali, con opere selezionate dai più grandi festival mondiali: CAROL di Todd Haynes (in corsa per tutti i premi mondiali e in uscita il 5 gennaio); THE DANISH GIRL di Tom Hooper, sulla storia della prima persona che si sottopose ad un intervento chirurgico per cambiare sesso, a cui è stato assegnato il Capri Humanitarian Award 2015; BEASTS OF NO NATION (Netflix) di Cary Fukunaga con Idris Elba sulle guerre africane e i bambini soldato, a cui è stato assegnato il Social Award; EL DESCONOCIDO, thriller dell’esordiente spagnolo Dani de la Torre. E ancora, ROOM  di Lenny Abrahamson, vincitore del People’s Choice Award come miglior film a Toronto, con la protagonista Brie Larson, in odore di Oscar e premiata come attrice dell’anno a Capri; BROOKLYN di John Crowley, storia di emigrazione, sceneggiata con ironia da Nick Hornby; SUFFRAGETTE di Sarah Gavron, con Carey Mulligan e Meryl Streep, sul movimento femminile del Regno Unito.

Per la sezione KIDS GLOBAL ICONS FEST, attesissima è l’anteprima italiana de IL PICCOLO PRINCIPE (Paramount) in uscita il 1° gennaio. Un adattamento cinematografico del celebre romanzo di Antoine de Saint-Exupéry, in animazione CGI e stop motion per la regia di Mark Osborne (regista di Kung Fu Panda).

Tra i produttori presenti a Capri Harvey Weinstein, Tim Palen, Nicola Giuliano, Alison Owen, Andrea e Raffaella Leone (Premio Carmelo Rocca), Andrea Iervolino e Monika Bacardi, Ivan Kavalsky, Veronica de Laurentiis, Fulvio Lucisano, Alessandro Usai, Gaetano di Vaio.

         I SIMPOSI – In programma, come ogni anno negli spazi monumentali della Certosa, è il Simposio Caprese, un’occasione di confronto tra gli ospiti internazionali e i protagonisti del cinema italiano su temi alla ribalta globale. Il 28 dicembre, infatti, si parte con “Contro l’omofobia e per i diritti civili: l’impegno del cinema” su un tema che riflette le mutazioni della società contemporanea, come dimostrano le tante recenti produzioni cinematografiche (da ‘Carol’ a ‘Freeheld Amore giustizia uguaglianza’ con Julianne Moore ed Ellen Page) ed  italiane (‘Io e lei’ di Maria Sole Tognazzi). Il 29 dicembre ‘Le donne nel cinema: una realtà che vuole crescere, contro ogni luogo comune’. Il 30 dicembre, “L’influenza di Internet nel futuro dell’audiovisivo: il ruolo di Netflix sui tradizionali equilibri della produzione e distribuzione”.

            Capri, Hollywood – The International Film Festival, è un evento fondato e prodotto da Pascal Vicedomini, segretario generale dell’Istituto Capri nel Mondo. La manifestazione gode del sostegno del Ministero per i Beni e per le Attività Culturali (D.G Cinema), della Regione Campania (Assessorato Turismo e Beni Culturali), dell’ICE e della Città di Capri e del Comune di Anacapri. Con la partecipazione di Rainbow, Iris-Mediaset, Ambi Pictures, Trenitalia, Snav, Tv Sorrisi e Canzoni e Radio 2 Rai.

L’evento è realizzato con il contributo di una squadra di elevatissima personalità nel mondo dello spettacolo, come la regista Lina Wertmuller (chairman onorario dell’Istituto Capri nel mondo), i produttori Mark Canton (USA), Aurelio De Laurentiis, Fulvio Lucisano, Marina Cicogna, i registi Michael Radford, Terry Gilliam, Mike Figgis, Mimmo Calopresti, l’attore Franco Nero, lo scrittore Valerio Massimo Manfredi, gli sceneggiatori Andrea Purgatori ed Enrico Vanzina, le icone della musica italiana Peppino di Capri e Tony Renis (presidente onorario del Festival).

www.caprihollywood.com

 

Commenti

commenti