Al Museo Cappella Sansevero  primo appuntamento dell’anno dedicato al teatro, alla musica e all’arte con lo spettacolo “Vertigini di colore” del poeta Antonio Spagnuolo, da un’idea di Luciana Renzetti, per la regia di Adriana Carli, anche protagonista nelle vesti di Frida Kahlo. In cartellone domani, 20 gennaio 2015, alle ore 20.00.

La rappresentazione mette in scena la sintesi dell’esistenza dell’artista messicana Frida Kahlo, la parabola di una grande pittrice la cui opera continua a ottenere altissimi ed entusiastici riconoscimenti.

Frida Kahlo (1907-1954) è sicuramente una delle più importanti pittrici contemporanee. Allieva, moglie e musa di Diego Rivera, ebbe contatti fecondi, e a volte burrascosi, con molti protagonisti dell’arte europea tra le due guerre.

“Vertigini di colore” è il titolo dello spettacolo teatrale, che rappresenta gli aspetti salienti, contraddittori ed appassionanti di una personalità forte come quella di Frida Kahlo.  Come nella vita, anche nello spettacolo, il personaggio di Diego Rivera, interpretato dall’attore Franco Javarone, è sempre presente. Gli spettatori lo incontreranno in penombra e ne ascolteranno le considerazioni sulla sua Frida, che a tratti assumono un distacco giornalistico.

Lo spettacolo è arricchito da proiezioni video e dalla voce della cantante Rosarillo accompagnata dalla chitarra di Roberto Trenca.

L’ingresso al concerto è esclusivamente per inviti, che saranno ritirabili, fino a esaurimento, presso il Ticket office del Museo Cappella Sansevero (Via Francesco De Sanctis, 19/21). Sarà consentito ritirare al massimo due inviti a persona.

Commenti

commenti