FOTO di Alessia Fresca –  Canzone napoletana al Museum

MUSEUM e la canzone napoletana. Un consolidato connubio tra il cuore di Napoli, il Largo Corpo di Napoli dove ha sede la suggestiva bottega d’arte e cultura nonché innovativo spazio di ascolto, Museum e la musica napoletana di ogni tempo. Dopo il positivo riscontro degli scorsi week end continuano gli appuntamenti alla scoperta e riscoperta della musica napoletana antica e e di tradizione, nell’ambito della rassegna  rassegna CONVIVIO ARMONICO, MUSICA NEL CORPO DI NAPOLI, dedicata alla canzone napoletana dal ‘600 ai giorni nostri. Un’occasione da pochi riproposta per conoscere e apprezzare il patrimonio musicale partenopeo.

VENERDÌ 29 APRILE (ore 19.00), si parte da lontano con le arie di Alessandro Scarlatti per arrivare  alla canzone napoletana più conosciuta come Torna a Surriento di Ernesto De Curtis, passando per la romanza da camera di Francesco Paolo Tosti (del quale nel 2016 ricorrono i 170 anni dalla nascita e i 100 anni della morte) con incursioni nel repertorio francese dell’800. Protagonisti di questo appuntamento dal titolo “DALL’ARIA ALLA CANZONE” saranno  il giovane e talentuoso  soprano DANIELA ESPOSITO  accompagnata  al pianoforte da MAURA SALIERNO.  

SABATO 30 aprile alle ore 19.00,  si ripropone invece, dopo il successo dello scorso week end l’incantevole voce di PINA CIPRIANI, storica grande interprete  della canzone napoletana e dell’entroterra, nello spettacolo/concerto NAPOLINSCENA. Percorsi sonori nella canzone napoletana. Un viaggio attraverso il tempo nella storia di Napoli e della sua canzone: dal Canto delle Lavandaie del Vomero del 1200 ai brani della grande tradizione (‘O Sole mio, Passione, Fenesta Vascia, Era di Maggio, ecc). Per l’occasione è stato ristampato  lo storico Cd “ROSA, PRETA E STELLA” interpretato dalla Cipriani, offerto in edizione speciale –  libro con cd –  frutto della sinergia tra Area Arte Associazione ed Enclopius Edizioni. Il cd, tratto dal fortunato spettacolo dall’omonimo titolo  ideato e diretto da Franco Nico con la consulenza di Salvatore Palomba, che ha avuto più di 300 repliche nel corso degli anni tra Italia e Europa ( tra gli altri a Parigi, a Salonicco), è  stato negli anni ’90 del secolo scorso (ed è ancora oggi) uno delle produzioni di riferimento per l’interpretazione dei classici della canzone napoletana, grazie agli arrangiamenti per il quartetto d’archi del M. Raimondo Di Sandro e dell’allora talentuoso esordiente Daniele Sepe.

CONVIVIO ARMONICO – MUSICA NEL CORPO DI NAPOLI vedrà tutti i fine settimana fino al luglio l’esibizione di  grandi artisti e d interpreti di un repertorio antico e moderno in un programma di concerti, tra chiese (Basilica di San Francesco di Paola e Sant’Angelo a Nilo) e luoghi di cultura (Museum), alla riscoperta di questa grande tradizione partenopea.

Nel week end successivo sono in programma il 6 maggio  NAPOLINSCENA con  PINA CIPRIANI, mentre il 7 maggio ritorna l’Ensemble Barocco Le Musiche da  Camera” con il ‘600 e ‘700 napoletano di ” ‘No cchiù Ciccillo mio” Cantate e Sonate in Lengua Napolitana con strumenti d’epoca.

La rassegna è a cura di AREA ARTE, Associazione culturale Mediterranea, che da anni conduce uno studio approfondito e ricerca della musica napoletana del ‘600 e del ‘700 e ne promuove la diffusione e la valorizzazione.

 

Ingresso 29 aprile 10.00 euro – 30 aprile 15.00 euro   ( biglietto comprensivo di degustazione)

 

PER INFO

Museum / Napoli

Centro storico (Largo Corpo di Napoli, 3)

389 11 94 169

www.museum-shop.it www.museum-shop.it

Area Arte Associazione

areaarte@lemusichedacamera – www.lemusichedacamera.it

 

 

Commenti

commenti