Cani in un museo. Non quelli ritratti in dipinti o riprodotti in materiali vari.  Ma animali vivi che invaderanno le sale del Palazzo delle Arti di Napoli, PAN, in occasione del  primo ‘Animal day’,  16 ottobre. Una giornata interamente dedicata ai diritti degli animali, la cui realizzazione è stata affidata ad  crowdfunding che consentito la programmazione di diverse iniziative a cui si potrà accedere liberamente, dalle 9.30 alle 20.30. L’Animal day è stato ideato da  Stella Cervasio, garante degli animali di Napoli e  Susie Romano, ed autogestito dalle associazioni che incontreranno il pubblico con proiezione, talk, mostre,  convegni,   con il coinvolgimento delle  scuole del Progetto Garante, Polizia, Carabinieri, Guardia Forestale  ed il Coordinamento Sanità Pubblica Veterinaria Centrale dell’ Asl Na1, delle maggiori associazioni animaliste italiane come la LAV- Lega Anti Vivisezione e l’ENPA,  Ente Nazionale Protezione Animali, ma anche quelle impegnate ogni giorno sul territorio con mezzi limitati e tanta volontà.

”Ricevo circa cento telefonate al giorno per problemi che vanno dal ritrovamento cuccioli e gattini alle denunce di maltrattamento, lavoriamo anche al controllo sugli zoo, denunciamo la vendita e abbandono di esotici e molto altro. L’Animal Day vuole fare un punto anche su questo  lavoro, svolto con il prezioso aiuto del gruppo guardie zoofile Anpana ” racconta il Garante.

La giornata  si articolerà in momenti diversi, tra gli altri appuntamenti, una tavola rotonda organizzata dalla  Lav sui problemi connessi al maltrattamento e ai sequestri di animali; i lavori delle scuole illustrati dall’Enpa, che presenterà  il mezzo di soccorso nazionale intervenuto per il sisma d’Abruzzo ed Emilia, offrendo al pubblico gratuitamente  i consigli di un veterinario. Nelle sale del museo anche una  mostra di fotografica sul tema  “Animali urbani” curata da Sergio Siano con i lavori di 22 fotografi. Le opere premieranno la generosità di chi offrirà alle associazioni che hanno presentato un progetto un contributo per realizzarlo.

Il rapporto tra animali e religione sarà al centro dell’incontro-riflessione a cura di Mirella De Simone (Lac) con don Tonino Palmese, “Animali benedizione di Dio”.  Non mancheranno le  letture  nello spazio “Animaletteratura” a cura della Associazione italiana di bioetica e della scuola di scrittura Homo Scrivens, momenti musicali proposti dai  CamPet Singers, che testimoniano l’importanza degli animali ispiratori di cultura.  Grande spazio verrà dato alle  istituzioni ma anche alle associazioni di volontariato che illustreranno a turno la loro attività sul campo con video e testimonianze nella Sala Pan e in forma autogestita a un proprio desk dedicato. Sarà proiettato  il video “ Noi e loro”, mentre la casa editrice Il Filo di Partenope sarà presente con titoli di libri d’arte sugli animali che illustrerà in un momento della giornata.

 

 

Commenti

commenti