Filosofi, agronomi, nutrizionisti e tanti altre professionalità. Tutti alla corte dell’ ”imperatore’ mandarino. I Campi Flegrei a fine gennaio festeggeranno uno degli agrumi per eccellenza, anzi uno tra i pochi ad essere considerato ‘originale’ cioè agrume originario: il mandarino. Importato dalla Cina ad inizio ‘800 a Palermo e poi in Campania è diventata una pianta caratteristica dei giardini e degli orti del Campi Flegrei. L’Associazione l’Immagine del Mito organizza la terza edizione della  festa del mandarino i prossimi 30 e 31 gennaio.

A Villa Cerillo, in Bacoli, l’avvocato Giuseppe Carannante, Assessore alle Attività Produttive del Comune di Bacoli e Domenico Ferrante, Presidente dell’Associazione Informale l’Immagine del Mito,
hanno presentato la Terza Edizione della Festa del Mandarino dei Campi Flegrei.
La Festa che ha ottenuto il Patrocinio del Comune di Bacoli avrà luogo nei giorni 30, 31 gennaio e 1 febbraio, periodo di massima maturazione del frutto, grazie alla collaborazione della ProLoco di Bacoli, Baia e Fusaro, degli Agrumicultori del territorio, dell’Istituto Paolo Di Tarso del Liceo Scientifico Lucio Anneo Seneca, dei coltivatori e produttori di derivati tipici del territorio e di numerosi sponsor di cui è Main Sponsor l’azienda Matic Sud.
La Festa si svolgerà a Bacoli, nella Villa Comunale e presso il complesso naturalistico “Il Ramo d’Oro” in via Risorgimento 108. In Villa si terranno danze tradizionali a cura del Gruppo Tersicore di Bacoli, esposizioni di agrumi, di prodotti enogastronomici e di piante di agrumi e fiori.
Al complesso naturalistico Il Ramo d’Oro, si terranno incontri con illustri relatori: il filosofo Aldo Masullo, l’agronomo Franco Esposito, la nutrizionista dr.ssa Patrizia Isita, Nunzio Mancino, creatore di essenze e cosmetici naturali, il professore Nicola Magliulo e inoltre presentazione di libri sui Campi Flegrei, del filmato realizzato da Mariano Stellatelli ed Angelo Moscarino sugli agrumeti, presentazione e premiazione degli elaborati degli allievi dell’Istituto
Paolo di Tarso, la cui orchestra di giovani virtuosi si esibirà per gli ospiti, ed ancora esposizione
delle foto e proiezione, con premiazione, dei filmati degli allievi del Liceo Scientifico LucioAnneo Seneca, e poi visite guidate agli agrumeti e vendite di beneficenza.
Il 30 gennaio, con la collaborazione e organizzazione delle ProLoco, nei ristoranti e nei bar del territorio che aderiranno all’iniziativa si potranno gustare piatti e bevande a base di mandarino flegreo. Il piatto e la bibita più apprezzati dagli avventori saranno premiati in occasione degli incontri al Ramo D’Oro.
L’Immagine del Mito, promotrice e organizzatrice dell’evento si augura che tutte le associazioni presenti sul territorio vogliano offrire il proprio contributo per sostenere le coltivazioni tipiche di un territorio poiché esse stesse sono parte del suo patrimonio culturale.

Commenti

commenti