Una giovanissima direttrice d’orchestra dirigerà la Nuova Orchestra Scarlatti di Napoli nel suo primo concerto d’apertura dell’Autunno Musicale. E’ la lucchese ventiquattrenne, Beatrice Venezi, poliedrica figura di pianista, direttore d’orchestra, ricercatrice.

Ricco il programma di concerti articolato in tre prestigiose sedi nel cuore di Napoli: Museo Diocesano, Chiesa dei SS. Marcellino e Festo e Basilica di San Lorenzo Maggiore. Otto appuntamenti in calendario, raffinati e brillanti insieme, adatti a soddisfare i gusti di un pubblico colto ma anche tanto accattivanti da attrarre ogni tipo di ascoltatore.

Si parte sabato 8 novembre (Museo Diocesano, ore 19:00), con pagine strumentali di grande bellezza e molto godibili: piatto forte sarà la luminosa Serenata in la maggiore op. 16 per piccola orchestra di Johannes Brahms, capolavoro giovanile in cui il maestro amburghese immette fuoco romantico nell’antico contrappunto, diretto dal giovane talento italiano. Completano il programma alcune pagine improntate al più puro piacere dell’ascolto, fra le quali spiccano la Sinfonia burlesca di Leopold Mozart, papà del grande Wolfgang, divertente suite di ritrattini musicali di maschere quali i nostri Arlecchino e Pantalone,  e il Rondino per fiati, soave addio al ‘700 di un Beethoven poco più che ventenne.

Prossimo appuntamento: venerdì 14 novembre (Chiesa dei SS. Marcellino e Festo, ore 19:00) con Dialoghi sonori, un animato concerto per fiati spaziante da Haydn a Debussy, a Maderna.

 

Commenti

commenti