E’ La Terza Classe ad aprire il Welcome Music Fest  in aeroporto nell’area esterna arrivi dell’Aeroporto di Capodichino dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00. Il Welcome Music Fest è un vero e proprio benvenuto in città da parte di un insolito comitato di accoglienza a tutti i passeggeri e turisti in arrivo, che avrà come protagonista la Musica accompagnata dallo slogan “ Live Music per chi parte, torna e soprattutto Vola”.

 

Due le band musicali emergenti che si alterneranno nell’originale “Welcome a Napoli”  offrendo un inconsueto intrattenimento ai passeggeri in transito: La Terza Classe ed i Super Mega Funkin Machine che si alterneranno nella tre giorni musicale organizzata dall’Aeroporto Internazionale di Napoli in collaborazione con L’Etichetta Ad est dell’Equatore Musica*.

 

Programma del Welcome Music Fest:

 

11 ottobre –  La Terza Classe (dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00);

 

12 ottobre Super Mega Funkin Machine

 

13 ottobre Super Mega Funkin machine (11.00 – 13.00) e La Terza Classe (16.00 – 18.00)

 

La settimana della musica in aeroporto proseguirà poi il 15 e 16 ottobre con Pianocity Napoli con performance live di pianisti che animeranno il terminal in quanto l’aeroporto di Napoli è una delle location che ospiterà la prestigiosa manifestazione con due pianoforti posizionati al primo piano partenze e dopo i controlli di sicurezza, a disposizione di tutti i passeggeri che desiderano cimentarsi al piano, prima di volare.

 

L’Etichetta discografica “Ad est dell’equatore musica”: La sezione musica della casa editrice napoletana “ Ad est dell’equatore” attiva dal 2009, nasce dalla volontà e dall’esigenza di sostenere musicisti emergenti e non, fornendo supporto ed assistenza per creare e diffondere progetti musicali di valore, anche al di fuori ad est dell’equatore musica dei circuiti canonici del mainstrem. Ad est dell’equatore musica ha all’attivo numerose collaborazioni che vanno dalla produzione di progetti musicali fino alla consulenza con numerosi artisti di vari generi tra i quali: La terza classe con l’album Folkshake, i rapper Tonico 70 e Morfuko con l’album Gold School, Funky Pushertz, Gnut .

Il principio cardine dell’attività è quello di aiutare e guidare i musicisti attraverso le difficoltà pratiche che non attengono prettamente alla musica in senso stretto ma che ,troppo spesso fanno sì che artisti di grande valore espressivo rimangano sospesi in un limbo non avendo le cognizioni o i fondi necessari per sviluppare i loro progetti. Il nostro obiettivo è quello di contribuire alla diffusione di musica di qualità a prescindere dalle

mode del momento perseguendo l’idea che la bella musica è senza tempo.

 

 

Key Info sulle due band:

 

La terza classe: La Terza Classe nasce a Napoli nell ottobre del 2012; il luogo della formazione e dell’affermazione del progetto è stato la strada, dove la band ha iniziato a produrre musica e spettacolo suonando canzoni tradizionali e moderne del folk statunitense: dal bluegrass del Kentucky al Dixieland, o Early Jazz, degliStati del Sud. La band ha autoprodotto nel 2013 un primo LP, “Ready to Sail”, che ha venduto più di 2000 Nel maggio 2016 esce il secondo lavoro, “Folkshake” realizzato insieme alla casa editrice “Ad est dell’equatore musica”. Ha partecipato a molte trasmissioni radiofoniche americane, ed ha avuto l’onore di suonare per tre anni consecutivi allo show televisivo “Music City Roots”, a Nashville, nonché al celebre Live Oak Music Festival, nella città di Austin, Texas. Nel 2015, inoltre, la partecipazione al Bluegrass Contest nella città di Anderson, South Carolina, ha portato la band alla vittoria del secondo posto in palio ed alla conseguente esibizione sul Main Stage del “Boograss Bash Festival La Terza Classe ha curato anche la presentazione musicaledel film “Alabama Monroe” nei cinema del sud Italia, per una famosa casa di distribuzione e ha prodotto un documentario dal titolo “Flat Tyre – An American Music Dream”, che racconta della scoperta dell’America e delle radici del folk nel viaggio d’oltreoceano da parte dei membri della band. Il documentario, girato da Ugo di Fenza e montato da Paolo Ielpo a Napoli, ha partecipato e vinto il I° Premio del Napoli Fim Festival 2016 – Sezione “Schermo DOC”.

 

I Super mega funkin machine

The Funkin’ Machine è il progetto di Paolo Petrella, Roberto Porzio e Andrea De Fazio, dedicato al recupero delle vere sonorità funk, del funk anni ’60-’70, dei Meters, Jb’s, Sly and the family stone, Parliament Funkadelic, Bootsy Collins. Funkin’ Machine è anche un collettivo, aperto ai musicisti appassionati del genere ed infatti si propone anche come”Super Mega Funkin’ Machine” con una sezione fiati di livello, Giuseppe Giroffi e Ciro Riccardi Andrè Balbucea al synth e voce e Riccardo Betteghella alla chitarra e voce. Una piccola all-star di musicisti da sempre appassionati del buon vecchio, sporco funk. Enjoy

Commenti

commenti