Da martedì 12 settembre sarà attiva in aeroporto  (ordinanza Enac n.1 del 2017)  dopo circa un anno di sperimentazione e due mesi di pre esercizio,  la ZTC – Zona a Traffico Controllato – ( vedi nota stampa  e mappa parcheggi allegata con tutti i dettagli del funzionamento del sistema atto ad ottimizzare la gestione della viabilità in aeroporto).

Il sistema già attivo in altri scali italiani (come milano, roma e Palermo) consentirà una razionalizzazione dei flussi veicolari e della viabilità  sempre nell’ottica del servizio al passeggero.

In sintesi:

La ZTC è una Zona a Traffico Controllato che  consentirà l’ingresso in aeroporto alleauto di tutti gli utenti, ma lo stesso verrà monitorato da telecamere che registreranno la targa del veicolo ed elettronicamente il tempo impiegato per entrare e uscire dal sedime aeroportuale. 

Dal momento dell’accesso in aeroporto si hanno a disposizione 10 minuti per accompagnare e/o accogliere il passeggero ed uscire dal sedime aeroportuale.

Oltre tale tempo massimo consentito (pari a 10 min.) verranno applicate le sanzioni amministrative previste dalla legge n.33 del 22 marzo 2012.

 Gli introiti, derivanti dal pagamento delle sanzioni amministrative, andranno interamente al Comune di Napoli.

NB: Per le soste di tempo maggiore, rispetto ai 10 minuti previsti, si potrà sostare l’auto nel Parcheggio P3 che consentirà la sosta della propria auto per i primi 30 minuti al costo di soli 1,50 euro, mentre per chi non vuole entrare nella ZTC, potrà parcheggiare al P2 (sosta breve) dove saranno garantiti gratuitamente i primi 20 minuti di sosta (aumentati da 10 a 20 dopo la fase di sperimentazione del sistema).

Commenti

commenti